Family Hotel: come attrarre gli ospiti e aumentare l’occupazione

///Family Hotel: come attrarre gli ospiti e aumentare l’occupazione

Family Hotel: come attrarre gli ospiti e aumentare l’occupazione

Abbiamo parlato in un recente articolo di come rendere l’hotel veramente Family.
Una volta attrezzata la struttura e resa davvero attraente per un pubblico di famiglie e a misura di bimbo, è ora di pensare alle prenotazioni e al fatturato.

Come promuovere l’hotel e riempire le camere?

Non esiste, ovviamente, la bacchetta magica né un segreto particolare in grado di portarci al successo. Esistono però delle buone pratiche, degli ottimi strumenti e delle strategie molto utili per proporsi al target giusto, migliorare la propria visibilità e diventare più attraenti per un pubblico di famiglie.

Cominciamo con un po’ di auto-analisi J

Il tuo sito web è abbastanza family?

Mettiti nei panni dell’utente. Apri il tuo sito. A colpo d’occhio, sei in grado di comprendere immediatamente che si tratti di un Family Hotel?
Immagini, testi, colori, distribuzione dei contenuti richiamano la filosofia e la principale proposta della struttura?
Ricordati che sul web l’utente è disposto a leggere circa il 25% in meno rispetto ai contenuti su cartaceo.

La prima immagine dell’hotel che sei in grado di restituire è quella che conta e che lo convincerà a restare sul sito e a navigare.
Sei in grado di valorizzare i servizi dedicati che metti a disposizione? Ricordati che devono avere il massimo della visibilità.
Sono i servizi che proponi a fare la differenza: comunicali immediatamente al tuo pubblico.
E non dimenticare le call to action destinate alle offerte e alle esperienze che più ti interessa promuovere.

Un sito attraente, usabile e di semplice fruizione ti aiuterà anche ad aumentare le prenotazioni dirette.
Se ti proponi come hotel family, sarai in grado di attrarre una clientela family.

Le tue offerte family sono attraenti?
Cos’hai inserito all’interno della sezione “offerte”? Anche in questo caso, mettiti nei panni dell’ospite e cerca di valutare se oggettivamente le offerte che proponi sono davvero attraenti e vantaggiose o se si tratta del solito “Bimbo gratis” con la foto della famigliola felice e finta scaricata da Shutterstock (da te e da altri diecimila albergatori. Sempre la stessa).

Guarda cosa fanno i tuoi competitor e cerca di differenziarti rendendo i tuoi pacchetti davvero speciali.

Realizza delle offerte diverse e uniche, non basate esclusivamente sul prezzo e sulla scontistica. Utilizzale per valorizzare i tuoi servizi family e per offrire agli ospiti un’esperienza diversa rispetto a chi prenota dalle OTA.

Stringi rapporti con le realtà più interessanti del territorio (parchi giochi, spiagge attrezzate, negozi di giocattoli e abbigliamento, locali e ristoranti), metti in atto convenzioni vantaggiose, utilizza immagini davvero accattivanti e, soprattutto, promuovile adeguatamente con campagne Adwords, campagne social e newsletter.

Stai valorizzando la tua Unique Selling Proposition?

Qui parliamo di immagine coordinata e comunicazione tout-court. Ti stai realmente proponendo come Family Hotel o, semplicemente, anche come Family Hotel?
Questo potrebbe fare una grande differenza sulla percezione della struttura da parte del potenziale cliente.

Tutto, dal naming al logo, dal pay-off ai colori del sito e del materiale cartaceo deve raccontare la tua USP. Chi sente parlare di te, chi vede la tua insegna o una qualunque immagine promozionale, deve capire al primo sguardo che si tratta di un Family Hotel.

Cosa fai per fidelizzare le famiglie?

Un modo sicuramente efficace per aumentare le prenotazioni è quello di mettere in pratica attività di fidelizzazione nei confronti degli ospiti.
Oltre alla qualità del prodotto e dell’ospitalità (che diamo per scontati…), che rappresentano la leva più efficace per convincere le famiglie  a scegliere di nuovo l’hotel, non dimenticare di prenderti cura di loro (e dei loro bambini!) una volta terminato il soggiorno.

Mail post-stay, newsletter dedicate ai bambini, corrispondenza personalizzata. Oltre a questo, non dimenticare l’importanza della guest experience per i più piccoli.
Fai in modo di archiviare quante più informazioni possibili sui piccoli: i loro nomi, i giochi preferiti, le canzoni che amano, le date di compleanno ecc. I genitori ne saranno felici, lasceranno buone recensioni, condivideranno le loro esperienze sui social e diventeranno i più importanti (e credibili) promotori del tuo brand.

Stai curando la tua online distribution?

Come è la situazione del tuo hotel sui portali? Stai regalando tutte le camere alle OTA o – attraverso un’accurata personalizzazione dell’offerta e un’adeguata gestione della tua online distribution – riesci a gestire al meglio la vendita delle camere?

Sfrutta la visibilità che i più noti portali possono offrire alla tua struttura senza delegare totalmente la vendita delle camere. E sii attivo sui portali dedicati al settore family: saranno in grado di veicolare verso il tuo hotel un pubblico altamente profilato. 

Conosci le abitudini del tuo pubblico?
Monitorare, monitorare, monitorare.
I dati sono lo strumento più importante che hai a disposizione per le tue strategie di marketing.

  • Controlla periodicamente i flussi di comportamento degli utenti su sito e booking engine.
  • Analizza i dati che i social ti mettono a disposizione.
  • Monitora le aperture delle newsletter.
  • Prendi nota di quanti più aspetti possibili riguardanti i tuoi clienti e i loro bambini.
  • Analizza, archivia, profila, aggiusta il tiro.

Tutto questo ti permetterà non soltanto di migliorare l’offerta e renderla sempre più personalizzata, ma anche di offrire ai tuoi utenti contenuti per loro di maggior interessi, targettizzarli e guidarli verso la prenotazione.
Nessuno meglio di loro ti può aiutare a capire il tuo prodotto e le aspettative su esso riposte.

Ringraziamo per il prezioso contributo Martina Manescalchi di Teamwork.

Di | 10 luglio 2018|Categorie: Mondo Family, News|0 Commenti

Riguardo l'autore:

Michela / Italy Family Hotels

Lascia un commento